Merluzzo al cartoccio

Abbinamenti: Una bollicina metodo classico, ma giovane, con una sosta sui lievito non troppo prolungata. Catarratto Metodo Classico di Alcesti. Oppure un Pignoletto Frizzante de La Collina, come alternativa.


INGREDIENTI:

  • 4 filetti di merluzzo
  • 4 cucchiai di burro morbido
  • 2 carote
  • 1 porro
  • 1 limone (scorza)
  • 1 cucchiaio di timo
  • sale e pepe

Secondo piatto che può essere sfruttato per il menù di San Valentino. Facile e veloce ma di grande effetto.

Tagliate le verdure a fiammifero e conditele con sale e pepe. Lavorate il burro con sale , pepe e il timo e la scorza di limone grattugiata. Tagliate 4 fogli di alluminio grandi circa come un foglio A4, posizionatene due su una teglia da forno con i bordi bassi (va bene la leccarda), adagiate al centro di ciascun foglio le verdure e versatevi sopra un cucchiaio di acqua, coprite con il pesce precedentemente asciugato con della carta da cucina. Spalmate un cucchiaio di burro aromatico su ciascun filetto, coprite con gli altri fogli di alluminio e chiudete bene ripiegando più volte lungo i bordi.

Cuocete in forno a 250° per 20 minuti, terminato il tempo togliete i cartocci dal forno e lasciateli riposare 5 minuti. Potete servirli sistemando il cartoccio direttamente sul piatto o togliendo i pesci dall’alluminio prima di impiattarli.

Il merluzzo può essere sostituito da altro pesce, ovviamente varieranno i tempi di cottura. Usate sempre verdure di stagione evitando quelle più saporite come il peperone.

Potete anche preparare i cartocci in anticipo, ad esempio al mattino per la sera, e conservarli in frigorifero; se non riuscite a tirarli fuori dal frigo una mezz’ora prima di infornarli dovete calcolare almeno 5 minuti in più di cottura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.